• Letteratura

    Le cruente versioni originali di Biancaneve e di Cenerentola

    La versione Disney delle fiabe che conosciamo è il risultato di un lavoro di riscrittura su storie risalenti a molti secoli fa, appartenenti al folklore europeo e quindi tramandate in forma orale. Facenti parti delle tradizioni popolari, le fiabe si rivolgevano a un pubblico eterogeneo, senza tener conto della distinzione tra adulti e bambini. Ed è proprio per questo motivo che si trovano spesso scene cruente o macabre. Convinti dell’importanza culturale di queste storie, filologi e scrittori decisero di ascoltarle dalla viva voce del popolo, per poi fissare sulla carta la versione ritenuta più affadabile da tramandare ai posteri. In questo articolo, in particolare, parleremo di Cenerentola e di Biancaneve.…

  • https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/2/2c/Waterhouse_decameron.jpg
    Letteratura

    Questione di pazienza: la storia della scoperta dell’autografo del Decameron

    Immaginate di fare una scoperta eccezionale, così eccezionale che potrebbe comportare importanti cambiamenti nel panorama culturale internazionale: avreste la pazienza di aspettare più di vent’anni per poterlo gridare al mondo? Ma soprattutto come reagireste se nessuno vi credesse? Questa è proprio la storia che vi voglio raccontare, quella di un giovane e brillante studioso che dovette armarsi di tanta pazienza e determinazione prima di essere creduto agli occhi del mondo. L’inaspettata scoperta di Alberto Chiari Alberto Chiari era un giovane di ventitré anni, brillante allievo di uno dei più importanti filologi della storia, Michele Barbi. Nell’ambito di studi importanti sul testo del Decameron, capolavoro di Giovanni Boccaccio, il maestro lo…

  • Dal libro al film

    Il Piccolo Principe: dal libro al film

    Il Piccolo Principe è un breve libro pubblicato da Antoine de Saint-Exupéry nel 1943, pochi mesi prima della sua misteriosa scomparsa. È breve, ma si è esteso così a lungo, nel tempo e nello spazio, da superare qualsiasi barriera. È privo di confini, può essere letto da chiunque, in qualsiasi età e in qualsiasi momento. Basterebbero queste caratteristiche a definirne la natura di capolavoro, ma ce ne sono altre. Un capolavoro che parla della vita È un capolavoro perché parla della vita e di tutto ciò che la riguarda: parla della solitudine, dell’amicizia, dell’amore, del lavoro, del tempo, della libertà, delle emozioni e dei sentimenti, e di molto altro ancora…

  • Mostre e Musei

    Musei gratis a Torino per la festa della donna

    L’8 marzo 2018 le donne potranno visitare gratuitamente alcuni musei di Torino, un’occasione imperdibile per trascorrere all’insegna dell’arte e della cultura la festa della donna. Di seguito i musei che partecipano all’iniziativa. Museo egizio L’orario di apertura è dalle ore 9:00 alle ore 18:30, ultimo ingresso alle ore 17:30.  Biglietto gratuito per le donne. Il Museo propone inoltre una visita guidata a tema per scoprire La donna al tempo dei faraoni, che inizierà alle ore 10:10 al costo di 8 euro. Palazzo Madama L’orario di apertura è dalle ore 10:00 alle ore 18:00, ultimo ingresso alle ore 17:00. Biglietto gratuito pe le donne. MAO: Museo d’Arte Orientale L’orario di apertura…

  • Cinema e Serie tv

    Ricette cinematografiche

    «Per me il cinema non è una fetta di vita, ma una fetta di torta». Quando andiamo al cinema abbiamo solo voglia di staccare la spina per qualche ora, di dimenticarci dei nostri problemi e di rilassarci. Vogliamo farci catturare dal film scelto per godere appieno delle sensazioni che l’esperienza ci provoca. Esattamente come una gustosa fetta di torta, una pellicola suscita emozioni normalmente difficili da provare e che possiamo concederci solo in alcuni momenti. Ecco dunque il grande significato della famosa citazione con la quale ho esordito: Alfred Hitchcock intende dire che l’obiettivo del cinema è quello di conquistare lo spettatore, di sedurlo e di colpirlo perché, continua, «gli…