Letteratura

Articoli che approfondiscono autori e tematiche della letteratura italiana e straniera. Portiamo alla luce nomi e argomenti meno conosciuti che secondo noi meritano attenzione, oltre che alcune affascinanti curiosità riguardanti il mondo letterario.

  • la_melanconia_conoshare
    Letteratura

    La melanconia e l’afflizione dell’uomo occidentale

    Era l’antico termine con il quale si indicava un profondo malessere interiore dell’individuo, uno stato di afflizione e contemplazione, ma anche un atteggiamento, per così dire, stravagante, al di fuori degli usi e delle consuetudini. Parliamo della melanconia, considerata erroneamente sinonimo della ben più conosciuta depressione. L’uomo europeo nasce come homo melanconicus, gran parte della nostra letteratura è stata scritta proprio da uomini colpiti da questa condizione sofferente. La discussione intorno a questo tema ha impegnato grandi menti del mondo greco, a partire da Ippocrate fino alle speculazioni che fecero a questo proposito Aristotele nel suo “Problema XXX” e più tardi Marsilio Ficino. Che cos’è allora, se di depressione non…

  • Letteratura

    Le parole latine che usiamo nell’italiano

    Si sa, la polemica sull’utilità dell’insegnamento del latino è sempre accesa. Chi vi è a favore afferma che il latino, essendo la nostra lontana lingua madre, sia da continuare a studiare per capire meglio le strutture della lingua italiana, oltre che per comprendere quanto i nostri modi di parlare, e gli stessi modi di pensare, siano in realtà figli di una cultura e di una lingua che ancora oggi, senza saperlo, parliamo. Dall’altra parte, gli oppositori etichettano il latino come “lingua morta“, evidenziando quindi l’inutilità di studiarla nelle scuole. Il fatto che esso non si parli più è motivo più che sufficiente per ritenere che nel liceo il suo insegnamento…

  • Letteratura

    ELSA MORANTE: UNA VITA CON LA PENNA IN MANO

    Elsa Morante (Roma, 1912-1985) è stata una delle più grandi scrittrici del Novecento italiano. Si è distinta nel panorama letterario per la sua penna, sempre carica di spirito indipendente. Coraggiosa, curiosa, determinata, instancabile autrice dall’animo sensibile, ha sempre ascoltato se stessa, senza farsi influenzare dal pensiero o dalla volontà altrui. Ha davvero trascorso la sua vita con la penna in mano: fin dalla più tenera età, ha inseguito il sogno di scrivere e di raccontare. Ci è riuscita e ci ha lasciato dei romanzi densi di emozioni, i quali, secondo me, meritano di essere letti almeno una volta nella vita. UNA NATURALE PROPENSIONE PER LA SCRITTURA «La mia intenzione di…

  • realismo_magico_bontempelli
    Letteratura

    Il realismo magico di Massimo Bontempelli

    Un tema che da sempre affascina l’essere umano è quello del sogno, con tutti gli aspetti ad esso connesso. Sognando, entriamo in uno stato di incoscienza che ci trasporta in situazioni in cui vediamo immagini, incontriamo persone e visitiamo luoghi conosciuti o no. Insomma, viviamo esperienze che vorremmo affrontare o di cui, invece, abbiamo paura. Quanti di noi (io per prima) non hanno mai provato a cercare un’interpretazione di quello strano sogno i cui dettagli così vividi ci hanno impressionato a tal punto da condizionare un’intera giornata? Senza addentrarmi troppo nella questione del dare un significato ai sogni (fiumi di letteratura ne hanno trattato…), in questo articolo voglio parlarvi di un…

  • Letteratura

    Le cruente versioni originali di Biancaneve e di Cenerentola

    La versione Disney delle fiabe che conosciamo è il risultato di un lavoro di riscrittura su storie risalenti a molti secoli fa, appartenenti al folklore europeo e quindi tramandate in forma orale. Facenti parti delle tradizioni popolari, le fiabe si rivolgevano a un pubblico eterogeneo, senza tener conto della distinzione tra adulti e bambini. Ed è proprio per questo motivo che si trovano spesso scene cruente o macabre. Convinti dell’importanza culturale di queste storie, filologi e scrittori decisero di ascoltarle dalla viva voce del popolo, per poi fissare sulla carta la versione ritenuta più affadabile da tramandare ai posteri. In questo articolo, in particolare, parleremo di Cenerentola e di Biancaneve.…

  • Letteratura

    Misoginia o sfortuna? Le donne “sbagliate” del primo Svevo

    Se si sente parlare di Italo Svevo normalmente il primo pensiero va al suo capolavoro, La coscienza di Zeno, il romanzo che ha dato il meritato successo all’autore triestino. Ma il nostro Italo, o se vogliamo essere più precisi, Hector (era per metà austriaco, da qui lo pseudonimo Italo Svevo per indicare la sua doppia provenienza) nei suoi primi anni di attività scrisse, pagandoseli da solo, altri due romanzi, altrettanto degni di attenzione. Sto parlando di Una vita e di Senilità, in qualche modo precursori, per il loro aspetto vagamente psicoanalitico, della più fortunata Coscienza di Zeno. Se ne avete sentito parlare solo di sfuggita, magari in un veloce elenco…

  • https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/2/2c/Waterhouse_decameron.jpg
    Letteratura

    Questione di pazienza: la storia della scoperta dell’autografo del Decameron

    Immaginate di fare una scoperta eccezionale, così eccezionale che potrebbe comportare importanti cambiamenti nel panorama culturale internazionale: avreste la pazienza di aspettare più di vent’anni per poterlo gridare al mondo? Ma soprattutto come reagireste se nessuno vi credesse? Questa è proprio la storia che vi voglio raccontare, quella di un giovane e brillante studioso che dovette armarsi di tanta pazienza e determinazione prima di essere creduto agli occhi del mondo. L’inaspettata scoperta di Alberto Chiari Alberto Chiari era un giovane di ventitré anni, brillante allievo di uno dei più importanti filologi della storia, Michele Barbi. Nell’ambito di studi importanti sul testo del Decameron, capolavoro di Giovanni Boccaccio, il maestro lo…

  • Cinema e Serie tv,  Letteratura

    Penny Dreadful: la grande letteratura inglese in formato serie tv

    Penny Dreadfull è una serie tv di genere gotic-horror articolata in tre stagioni e interamente ideata da John Logan che, oltre ad averci regalato questo grande capolavoro del piccolo schermo, è stato candidato all’Oscar per la sceneggiatura di grandi capolavori del cinema tra cui Il Gladiatore, The Aviator e Skyfall. A questo punto potrei benissimo parlarvi della suggestiva fotografia che la serie tv ci regala o della trama in sé, spender parole d’elogio per le spettacolari ambientazioni e il cast stellare – magistrale a dir poco l’interpretazione dell’attrice Eva Green. Ma il vero motivo per il quale Penny Dreadful merita la vostra attenzione è un altro: vi farà riscoprire grandi…

  • Letteratura

    Giacomo Leopardi e il caso Schulz

    Giacomo Leopardi: fiore all’occhiello dell’Ottocento italiano e una delle figure più importanti della letteratura mondiale. Ricorderete i titoli di alcune delle sue poesie più famose – A Silvia, L’infinito, La sera del dì di festa – la celebre teoria del piacere e il concetto di infinito leopardiano. E se vi dicessi Il tramonto della luna? Non tutti sanno che si tratta dell’ultimo componimento scritto dal nostro Giacomo Leopardi poeta, e che il canto in questione – pubblicato postumo – alzò un gran polverone! Durante tutto il corso del ‘900 autorevoli filologi scesero in campo per indagare su un oscuro mistero, calandosi nei panni di veri e propri investigatori. L’antefatto Nel 1836…

  • Letteratura

    Alcune regole per scrivere meglio

    È il momento della consegna dei temi corretti: può capitare che qualcuno di noi si senta dire dall’insegnante: “Il contenuto è buono, ma la forma lascia a desiderare!”. E così, anche se si hanno delle ottime idee, il voto del proprio compito viene penalizzato per una poca attenzione alla sintassi. Attraverso questo articolo, vogliamo darvi alcune semplici regole di scrittura da seguire per la riuscita di un testo che sia chiaro, scorrevole e corretto.  9 regole da non dimenticare per scrivere bene 1. Non mettere mai la virgola tra soggetto verbo e complemento: ad esempio la frase “Marco, ha mangiato la pasta” è sbagliata! 2. Usa i connettivi, così il…